CIRCOLI SARDI IN AUSTRALIA ELETTO IL NUOVO CONSULTORE PER L’EMIGRAZIONE

SCA_Kangaroo.jpg

CIRCOLI%2BSARDI.jpg

Presso la sede del Queensland Sardinian Culture Club Ulisse Usai di New Farm si è recentemente  svolta la riunione delle Associazioni Sarde presenti in Australia convocata e presieduta, dal Consultore uscente Pietro Schirru.

I rappresentanti dei 3 Circoli riconosciuti, sono stati chiamati ad eleggere il nuovo Consultore come membro di rappresentanza per le associazioni presenti in Australia presso la Regione Autonoma della Sardegna.

Dopo un saluto introduttivo del Presidente di seduta si è preceduto all’elezione di questa figura inportante di collegamento tra la Sardegna e l’Australia. Come unico candidato Fausto Zanda, ha ricevuto i consensi di tutti i partecipanti all’incontro.

In un secondo momento si sono susseguiti numerosi interventi che per la maggior parte dei casi sono stati un un caloroso ringraziamento per il lavoro svolto dal Consultore uscente Pietro Schirru in questi ultimi 15 anni.

Nel suo intervento, Fausto Zanda ha espresso un ringraziamento ai presenti per il loro sostegno sottolineando il proprio continuo impegno nell’adempimento del ruolo di Consultore e di rappresentante comunitario. A questo punto Fausto ha brevemente accennato alcune iniziative che presentarà a Circoli nel prossimo futuro, e in particolare l’importanza di creare incontri almeno due volte all’anno per sviluppare Progetti in comune.

Tutti i presenti hanno sottolineato la piena disponibilità delle loro Associazioni a collaborare, come sempre, con il neo eletto Consultore, un ruolo che ha precedentemente ricoperto tra il 1994 e il 1999.

Al termine delle formalità tutti i partecipanti sono stati invitati a pranzo presso il ristorante “Pavarotti’s”, ospitati dal nuovo Consultore, a nome del Queensland Sardinian Culture Club (Ulisse Usai), dove si è goduto un piacevole pranzo conviviale.

Fausto Zanda

Fausto Zanda

ASSISI CENTRE RECOGNISES THE SCA & SARDINIAN PHOTOGRAPHIC EXHIBITION INAUGURATED

_MG_4528.JPG

PRESS RELEASE 20TH AUGUST, 2019

The afternoon of Tuesday 20 August 2019 was one of acknowledgement and celebration at the Assisi Aged Care Centre in Rosanna and for the Sardinian Cultural Association (SCA), who was also celebrating their 32nd. Anniversary. The proceedings were double barrelled.  To get thing underway the Assisi Centre honoured the SCA by naming the library at the Rosanna centre after the SCA.  This was followed by the opening of the exhibition “Fototeca di Sardegna / Album di Sardegna”. 

The afternoon began with the Chairman of the Assisi Centre, Don Smarrelli OAM, addressing an audience of approximately 100 plus people (including SCA members, Assisi board members, staff, volunteers and residents).  Don acknowledged the long association of the SCA with the Assisi Centre, including the much valued financial support that the SCA has provided over many years. In recognition of this strength and duration of the relationship Don announced that the Assisi Centre is to name its library after the SCA. Before handing over the microphone to Paul Lostia (President of the SCA and a Board member of the Assisi Centre) Don also acknowledged the SCA's contribution to the Italo-Australian Community in general through various Projects over many years.

In his role as President of the SCA Paul Lostia thanked Don for his kind words and thanked the Assisi Centre for the honour being extended to the SCA and in turn the  Sardinian community  it represents, in particular with the with the naming of the library after the SCA.  He also handed over a book on Sardinians in Victoria, for inclusion in the library.

Paul commenced by acknowledging that that the Assisi Centre resided in the land of which the Wurundjeri people of the Kulin nation who were the traditional custodians. He then welcomed the attendance from Marcellin College of Alfio Camarda - Teacher and Mathew Broggian and Alessandro Corda - Two students who are part of a student exchange initiated by the SCA and being undertaken with Marcellin in Melbourne and the "Convitto Nazionale" in Cagliari, the capital of Sardinia.  Paul noted that Alessandro was approaching the end of his six week stay in Australia (including a visit to Canberra) and that Matthew would be heading to Sardegna in November (including a visit to Rome) of this year to complete the exchange.

On behalf of the SCA Paul acknowledged the donors, volunteers, staff and Board members of the Assisi Centre. He noted that throughout the period since 2002 that SCA club rooms have been located at Assisi, the Association has thought it important to act as contributors to Assisi and the important task of caring for the elderly. Paul spoke how so many of the residents at Assisi are examples of the waves of Italian migrants who came to Australia in the 1940s, 50s and 60s who had shown great courage and perseverance in travelling to this far away country with unfamiliar language, culture and landscapes.

Paul noted that the SCA is in the process of finishing "Terra Sarda": a non-traditional cook book which includes recipes cooked by Sardinians in Australia and importantly includes the stories of contributors themselves.  Paul advised that "Terra Sarda" should be available for purchase for Christmas this year.

Paul reaffirmed that the SCA is committed to and looks forward to continuing to connect and support the Assisi Centre.  He then invited all present to view the photographic exhibition that the SCA has on display at the Assisi Centre.  He advised that the exhibition from and made possible by the "Biblioteca di Sardegna" in Sassari had been displayed elsewhere in Europe and South America, before being brought here to Melbourne.  The exhibition includes an array of black and white photos of Sardinians from the 1940s to the 1970s and is supplemented by panels provided by the SCA on Sardinian history and its culture past and present. Most pointed was the Poem written by Grazia Deledda- Noble Prize for Literature 1926, called "Noi Siamo Sardi / We are Sardiniansand the quote with which the exhibition ends, which seemed particularly fitting to the afternoon’s celebrations, "This land resembles no other place. Sardinia is something else. Enchanting spaces and distances to travel – nothing finished, nothing definitive.  It is like freedom itself" -  D H Lawrence 1921

The following is a congratulatory message from those who have made the abovementioned Exhibition possible, which is the "Bibliotheca Della Sardegna" http://bibliotecadisardegna.it/avviso_fototecadisardegna

PHOTOS FROM THE THIS EVENT

COMMUNICATO STAMPA DELLA SCA - "CROWD FUNDING"

Crowd+Funding_Communicato+stampa+della+sca.jpg

dal 1 settembre al 30 Novembre 2019

Per la raccolta fondi dedicata alla stampa del libro

"AMACORD SARDINIA"

La Sardegna degli anni '70 di Ferdinando Longhi

Book_Communicato stampa della sca.jpg

Carissimi,

"Un’occasione unica per conoscere più da vicino la Sardegna, questa antica terra, nostalgica ed emozionante, forte e granitica.

Parlare di Sardegna non è cosa semplice. Perché la Sardegna non rappresenta solo l’aspro confine fra terra e mare, tra qui e l’altrove. Parlare di Sardegna significa viverla, immergersi, capirne usi e costumi.

Significa vento.

Il vento della Sardegna ha plasmato il cuore stesso di chi la vive, abituando il popolo a un continuo dolce arrivederci per lo straniero che viene da lontano.

Ferdinando Longhi è riuscito a tenere a bada il sudore e il carisma dei Sardi.

Ha racchiuso dentro l’inquadratura della sua macchina fotografica anni e anni di socialità, di risate, di cultura, di cucina, di lavoro, di arte.

Ha preso le redini per il carro, sterzando verso strade amiche e cordiali, ma allo stesso tempo impervie e a volte difficili da digerire.

Ferdinando Longhi ha tradotto con le immagini quello che forse molti libri non riuscirebbero a raccontare: gli anni ’70 di una Sardegna avvolta dal mistero, che timidamente si affacciava al turismo, al futuro, al caos.

Gli anni ’70 in Sardegna si contrappongono agli anni ’70 del resto d’Italia.

Sono altra cosa, altri mondi, altre storie. Da vivere con le immagini in bianco e nero di Ferdinando Longhi"

Massimo Demelas

https://www.ferdinandolonghi.com/amarcord-sardinia-anni-70/ 

______________________________________________________________

IMPORTANTE ANNIVERSARIO DEL MESSAGGERO SARDO

Il Messaggero sardo da 50 anni con gli emigrati 

newspaper_website.JPG

Sono trascorsi 50 anni da quel giugno del 1969 quando, per la prima volta, migliaia di emigrati sardi, soprattutto in Italia e in Europa, ma anche nell’America Latina, e negli angoli più disparati del mondo si sono visti recapitare con la posta il primo numero del “Messaggero sardo”, il mensile della Regione Sarda che da mezzo secolo rappresenta una sorta di cordone ombelicale che li tiene legati alla loro terra.

 Molti di quei primi lettori ora hanno i capelli bianchi, altri sono rientrati per trascorrere gli ultimi anni nel paese natio, tanti non ci sono più. Il primo numero del “Messaggero sardo” venne realizzato nel maggio del 1969.

 Per l’occasione venne stampata anche una copertina a colori con una grande foto del Cagliari, che non aveva ancora vinto lo storico scudetto, ma con le imprese di Gigi  Riva era già protagonista del calcio nazionale e motivo di orgoglio per i sardi emigrati. Il Messaggero sardo è stato il giornale degli emigrati, non solo il giornale per gli emigrati.

 Ha dato spazio, voce e visibilità alle comunità di sardi sparse nel mondo, rinforzando il loro legame con la terra natia e facendo conoscere le loro iniziative per promuovere la Sardegna.

Messaggero sardo.png

CONTATTACI - IL MESSAGGERO SARDO

Periodico della Regione Autonoma

della Sardegna per i Sardi nel mondo

·         Edito da “Associazione Culturale Messaggero Sardo”

·         Presidente Gianni De Candia Via Ciusa 16 - 09131 Cagliari

·         Sito web www.ilmessaggerosardo.com

·         Email ilmessaggerosardo@tiscali.it

MARCELLIN COLLEGE, MELBOURNE / CONVITTO NAZIONALE, CAGLIARI STUDENT EXCHANGE GETS UNDER WAY

Progetti di scambio con Sydney e Melbourne!
Oggi sono partiti per la loro avventura tutta Australiana, tre alunni delle classi terze dei nostri Licei, Marta Mura 3^A, Alessandro Corda 3^F e Leonardo Saba 3^E. Marta e Leonardo saranno ospiti presso il Rosebank College di Sydney per un mese, mentre Alessandro frequenterà il Marcellin College di Melbourne per ben 6 settimane, sponsorizzato dalla Sardinian Cultural Association di Melbourne che finanzierà un viaggio per Alessandro anche a Canberra col suo "gemello" Matthew. 
Buon viaggio ragazzi!

67478804_696513850800356_7873450595812638720_n.jpg
67255253_696513844133690_2913863911352565760_n.jpg

Rilasciato il libro di Lisa Camillo "BALENTES - I CORAGGIOSI"

we need you_Una ferita italiana.jpg

Per chi non si ricorda, lo scorso 4/18 la SCA ha ospitato la visita a Melbourne della dalla giovane Antropologa e Regista Italo (sarda) Australiana Dott.ssa Lisa Camillo, Diretrice del suo documentario- "Balentes/ The Brave Ones". Durante la sua breve visita si `è svolto una Conferenza, proiezione e "Q & A Forum" sul suo documentario organizzato dalla SCA e l'Associazione giovanile   "Non Profit - NOMIT, Italian Network of Melbourne" che gestisce il "Welcome Desk"dall'ufficio del Consolato Generale d'Italia., presso l'Istituto Italiano di Cultura in South Yarra.

Questo documentario ha messo in mostra le meraviglie e gli errori della Regione Sardegna, rinomata in tutto il mondo, come le Maldive italiane ma che, in realtà, ha molto più da raccontare. Una storia italiana sconosciuta a molti e che la Dott.ssa Camillo, che è stata presente, vuole rendere nota al mondo tramite il suo duro lavoro durato quattro anni.
La Dott.ssa Camillo ha presentato la Conferenza, con il "Q & A Forum" Presieduto dal Sig. Ricardo Schirru, giornalista del "Il Globo e La Fiamma" e componente del Direttivo della SCA. Un momento saliente della Conferenza e stato l'ntervento via Skype dell'Onorevole Giampiero Scanu - Presidente della Commissione Parlamentare d'Inchiesta sull'utilizzo dell'uranio impoverito nelle Forze Armate.

Notando che la Conferenza ha attirato molto interesse da persone di tutte le età all'interno e all'esterno della comunità italo-australiana, con circa 150 persone che hanno partecipato entusiasticamente alle discussioni, fà un grande piacere annunciare la recente pubblicazione del Libro intitolato "Una Ferita Itaiana", ispirato dal documentario BALENTES - I CORAGGIOSI.

Perciò vi incoraggiamo di informarvi e farvi avanti, in linea con i dettagli che seguono, per acquistare questo eccellente e importante Libro, che racconta fatti che erano da raccontare !

Paul (Paolo)  Lostia - Presidente, a nime del Diretttivo, SCA, Melbourne


L'annuncio di Lisa Camillo

Balentes 5.jpeg

Una ferita italiana

I veleni e i segreti delle basi NATO in Sardegna:

l’inquinamento radioattivo e l’omertà delle istituzioni

 Read more in Lisa Camillo’s Website - which provides key details of the book and much more: www.lisacamillo.com.

Autrice: Lisa Camillo

73rd Anniversary of the Italian Republic 2/06/2019

ItalianFlag.jpg
MarchingMen.jpg

The SCA recently commemorated the above mentioned "Festa della Republica" with:

·     It’s Annual Best Wishes to the community, in the form of a message of peace - "Click" here Anniversary of the Italian Republic to Read More,

·  A feature on the winner of the 1926 Noble Prize for Literature, that is the one and only great Grazia Deledda - "Click" here Grazie Deledda to Read More.

The full text of the above, courtesy of "Il Globo", can be found as indicated above.

Pranzo Annuale Organizzato dal Comitato Femminile del Centro Assisi

SUSAN ALBERTI OSPITE D'ONORE

GRAZIE ALLA SCA

Si è recentemente tenuto il pranzo annuale organizzato dal Comitato femminile del Centro Assisi di Rosanna, nell’ambito della raccolta di fondi per la casa di cura e di riposo per anziani di origine italiana.

L'evento di quest'anno è stato reso possibile principalmente grazie alla generosa sponsorizzazione dalla SCA che, appoggiati in parte dalla Unione Abruzzesi Melbourne e il Metal Firm Group, sono statI in grado di ospitare la nota Susan Alberti come ospite d'onore.

Più di 100 le persone presenti nell’auditorium dell’Assisi per ascoltare Susan Alberti ospite d’onore del pranzo delle signore. Imprenditrice di successo, Alberti ha fondato circa 40 anni fa, assieme al marito Angelo scomparso nel 1996, il gruppo DANSU, una compagnia di costruzioni nel settore dell’edilizia industriale, che ha completato grandi opere soprattutto nella zona sud-orientale di Melbourne.

Per molti anni Susan Alberti è stata impegnata con attività a supporto della ricerca scientifi ca. È stata presidente nazionale della Fondazione sulla ricerca sul diabete giovanile e nel 1994 ha organizzato “Walk for the Cure”, una maratona annuale attorno ad Albert Park Lake, che ha raccolto più di 30 milioni di dollari per la ricerca.

Membro di gruppi internazionali per la ricerca dal 1995, nel novembre del 2013, Alberti si è ritirata da tutte le posizioni associate con la ricerca per il diabete giovanile, sottolineando che l’organizzazione alla quale aveva aderito più di 30 anni prima, aveva cambiato direzione, iniziando un percorso che non riteneva possibile sostenere.

Nonostante l’impegno sociale, Susan Alberti è soprattutto conosciuta a Melbourne per la sua adesione ai Western Bulldogs, club di calcio AFL. Fondatrice e co-presidente della Fondazione Bulldogs Forever, Alberti è membro del Consiglio direttivo della squadra dal 2004. Nel 2012 è stata eletta vicepresidente, una posizione che ha mantenuto anche negli anni successivi.

Dopo la vittoria dei “Western Bulldogs” nella “Grand Final” del 2016, Alberti ha annunciato le dimissioni dalla vice presidenza, dedicandosi alla promozione dello sport femminile, diventando nel 2017, l’ambasciatrice inaugurale della competizione di “AFL” femminile.

Dopo tante onorificenze, Susan Alberti, lo scorso anno, è stata anche nominata Donna dell’anno nel Victoria e inclusa nella lista delle 100 donne influenti de' "Australian Financial Review".

In chiusura la SCA è molto orgogliosa di aver reso possibile questo evento,rilevando che fino ad oggi attraverso la sua" SCA/Assisi Italian “Aged Care Centre” Sponsorship ", iniziata nel 2004, la SCA ha contribuito oltre $40,000.

Feast of St. Joseph Lunch

We have many religious festivals, many dating back to ancient times.

March 19th is celebrated as a day of honoring and giving thanks to Saint Joseph the patron saint of workers and artisans.

It was during a severe drought, in the Middle Ages, when crops were failing and families were starving, people prayed to St. Joseph to help them by sending rain. They promised a feast in his name if he could answer their prayers.

The rain came, crops were planted and the people kept their word and now every year prepare a table of thanks to St. Joseph.

Although the prayers may no longer be asking for rain, we use this celebration to ask not for material things but for the well-being or safe return of a loved one.

Celebrated and enjoyed by the Sardinians with a BBQ lunch with good numbers coming on a lovely day.

received_403368523790626.jpg
received_432145014259148.jpg
received_563344550816122.jpg
received_580291165783360.jpg
received_663254414106276.jpg
received_994509044077863.jpg
received_2251960275122457.jpg
received_2184724281622146.jpg
received_1039605046241222.jpg
received_2314674595222036.jpg
received_2536920036327763.jpg

31st Annual General Meeting of the Sardinian Cultural Association (SCA)

"Reporting on 2018 and confronting future challenges"

SCA Logo small.jpg

In a fitting setting of a grand old building high on the hill in Rosanna, on Sunday 17 February 2019 the Sardinian Cultural Association (Vic) Inc. held its 31st AGM at the Assisi Centre.

With over 40 members in attendance, the room was abuzz with conversations (in Italian, English and in Sardo) between old friends and new acquaintances in the lead up to the formalities of the AGM. 

The Meeting was well attended by "Young & Not So Young" therefore, while most of those present were long term members of the Sardinian community in Melbourne, there was a welcome participation by representatives of the next generation.  The oldest member in attendance was 91 year old Salvatore Masala, and the youngest attendee was 3 year old Isabella Pani, present with her mum Sara and Dad Felicino "Gigi", all relatively new arrivals to Australia.

The AGM was chaired by Honorary Secretary, Angelo Ledda.  Angelo was joined at the front table by SCA Committee members: President - Paul Lostia; Vice President - Ylenia Useli; Treasurer - Giovanna Ruiu; plus Tonina Nolis, Aurora Chinghine, Giovanni Chinghine, and Christopher Baker.

The President’s report saw Paul Lostia, the SCA President of 25 years, speak with his usual energy and passion about the achievements and aspirations of SCA.  He highlighted that while the SCA is a small Association with many of its members wrestling with the challenges of ageing, the SCA nevertheless continues to be very active in promoting Sardinian culture to the wider Victorian and Australian population.  Included in the achievements of 2018, Paul pointed to:

·       Su Carrasegare, an exhibition held at COASIT in Carlton and later included in the Telling Stories exhibition held at the Hatch Contemporary Arts Space in Ivanhoe

·       Balantes a documentary screening held at the Italian Institute of Culture in South Yarra

·       Commencement of a major Regional Project involving the gathering of recipes and stories of Sardinians in Australia: Sapori e Profumi della Cucina Sarda in Australia

·       Preparation for the Bilateral Melbourne / Cagliari Student Exchange Program being developed in collaboration with Marcellin College in Bulleen and the "Convitto Nazionale" in Cagliari

The President also pointed to a number of initiatives in the pipe-line for 2019, including:

·       The distribution and sale of Sapori e Profumi della Cucina Sarda in Australia at the end of the year

·       Inclusion of Fototeca di Sardegna / Photo Library of Sardinia, made available by Biblioteca di Sardegna in Sassari, in Melbourne’s Festa della Republica celebration

·       Inclusion of Una Terra Ne Sole, made available by Lino Concas, as part of the Settimana della Lingua Italiana in October

·       Conduct of a Consapevolezza della Salute Mentale Community Q & A Forum

·       Participation of a potential Conference of Sardinian Associations in Australia, being initiated by the Queensland Sardinian Culture Club (Ulisse Usai).

President Lostia reiterated that while like other Italian associations the SCA is experiences the challenges of an ageing population, ‘We continue to position for the future with initiatives in both technology (web and social media) culture, to enhance the national profile Sardinians and Sardinia in Australia, as well as being active and having a strong voice on Social and other issues in the Community in general".

In closing the President thanked the Region of Sardinia and local Media "Il Globo" for their long standing financial and moral support respectively. The Meeting was followed by traditional refreshments, which also gave people the opportunity to informally mix, chat and get to know new members.

Treasurer - Giovanna Ruiu giving her Report

Treasurer - Giovanna Ruiu giving her Report

Special Guest - Gabriella Gomersall-Hubbard Reporting on the Regional Project "Sapori & Profumi della Cucina Sarda in Australia"

Special Guest - Gabriella Gomersall-Hubbard Reporting on the Regional Project "Sapori & Profumi della Cucina Sarda in Australia"

Lively debate with the many present

Lively debate with the many present

_______________________________________________________________

“Shortly after the AGM the President was interviewed by "Il Globo" which published the following article on 28/2/19"

SCA AGM - PRESIDENT'S INTERVIEW-1.jpg

THE LATEST TOUR OF SARDINIA

WE BRING TO YOUR ATTENTION THE LATEST TOUR OF SARDINIA ORGANISED BY COASIT's

"CARLTON TRAVEL" - WWW.CARLTONTRAVEL.COM.AU

Carlton Travel Landscape.jpg

Give yourself a treat and visit what many consider as "Italy's Best Kept Secret", and which the world acclaimed prolific English Writer and Poet W H Lawrence stated:

Poet W H Lawrence.jpg

“This land resembles no other place. Sardinia is something else. Enchanting spaces and distances to travel-nothing finished nothing definitive. It is like freedom itself”.

The following Brochure gives you an overview of this Tour as well as important contact points for any questions.

Carlton Travel Promo-1.jpg

·                     Important Footnote: The SCA encourages you to consider undertaking this Tour the SCA takes no responsibility or liability for the services provided by Carlton Travel, whether arising from negligence on their part or others.

            Paul Lostia - President SCA

COMMUNICATO STAMPA

SCAMBI SCOLASTICI - SARDEGNA AUSTRALIA

·         “Marcellin College Bulleen” Di Melbourne (Stato Di Victoria Australia)

·         “Sardinian Cultural Association” Di Melbourne (Stato Di Victoria Australia)

·         “Convitto Nazionale” Di Cagliari (Sardegna Italia)

·         “Centro Europeo Diffusione Informazione Sardegna Estero” CEDISE (Sardegna Italia)

 

Studenti delle scuole superiori di Cagliari e Melbourne (Australia) daranno il via quest’anno a uno scambio tra istituti scolastici sardi e del continente oceanico, in particolare la città capitale dello stato del Victoria dove risiede la maggior parte di chi abbandonò a suo tempo la Sardegna.

Interessati all’iniziativa sono il Convitto nazionale di Cagliari e l’Istituto Marcellin di Melbourne. Partner sono la Sardinian Cultural Association di Melbourne (SCA) e l'Associazione Centro Europeo Diffusione Informazione Sardegna Estero (CEDISE) di Cagliari, che oltre agli aspetti organizzativi del trasferimento dei ragazzi coinvolti si occuperanno di estendere la loro esperienza negli ambiti culturali, sociali ed economici del più vasto contesto.

Progetti, iniziative collaterali e modalità della collaborazione sono state messe a punto nell’incontro avvenuto a Cagliari mercoledì 9 gennaio presso la sede del Convitto nazionale tra il dirigente scolastico del medesimo, Paolo Rossetti e la Docente Joanne Woolgar, il rappresentante dell’Istituto Marcellin, Alfio Camarda, il presidente della SCA di Melbourne, Paolo Lostia e il presidente del CEDISE, Aldo Aledda. Nei mesi di luglio e agosto del 2019 uno studente del Convitto Nazionale di Cagliari sarà ospitato dal Marcellin College che nei mesi di dicembre 2019 e gennaio 2020 a sua volta manderà uno studente a Cagliari. Questa iniziativa spera di poter aprire le porte per ulteriori opportunità di collaborazione tra le suddette scuole.

L’iniziativa riveste una rilevanza ancora maggiore perché l’emisfero australe continua a essere meta di tanti giovani sardi che vi si recano per approfondire la lingua inglese, curare la loro affermazione e alcuni per progetti di vita di più lunga durata. Con l’obiettivo di studiare questi temi ed esplorare ancora meglio le possibilità, il giorno seguente il presidente Lostia si è impegnato in una serie di incontri promossi dalle altre dirigenti del CEDISE, Cristina Marras e Francesca Mazzuzi, in particolare per rendere consapevoli i giovani interessati delle possibilità d’inserimento nel continente australiano e le modalità di accesso, ma anche le difficoltà.

L'Australia continua a essere una meta fortemente attraente per i giovani in cerca di nuove opportunità. Spesso chi parte non è adeguatamente informato sul contesto australiano, in particolare sul sistema dei visti temporanei con i quali la maggior parte dei giovani entra nel Paese e che rischia di intrappolare il nuovo arrivato in una spirale di precarietà e di sfruttamento.

Per affrontare questa problematica, il CEDISE insieme alla SCA di Melbourne, grazie all'esperienza maturata nell'offrire assistenza e informazioni ai giovani sardi nella loro esperienza ‘Downunder’ e avvalendosi anche del contributo di altre giovani associazioni italo-australiane, hanno pensato di intraprendere una collaborazione per avviare una campagna informativa sul Paese, sul sistema dei visti e sugli strumenti utili per evitare di essere vittime dello sfruttamento da parte di agenzie di intermediazione o di datori di lavoro poco corretti.

 Informazioni utili non solo a chi si trova già in territorio australiano ma che è necessario apprendere prima della partenza per evitare esperienze spiacevoli ed essere consapevoli dei propri diritti e di come poterli fare valere.

 In chiusura il presidente della SCA Lostia, ringrazia Aldo Aledda, Francesca Mazzuzi e Cristina Marras della CEDISE e Gianfranco Biti - dirigente Circolo "ME-TI" di Cagliari, per aver fornito un'assistenza inestimabile nel raggiungimento di quanto precede.

 Un ringraziamento speciale è allo stesso tempo esteso al gruppo di lavoro della SCA, compreso da Angelo Ledda, Mariangela Prib e Ylenia Useli, che hanno lavorato per circa 2 anni per portare a compimento questa lodevole iniziativa

 Tutto ciò rappresenta un altro grande passo verso l'obiettivo principale di SCA di rimanere punto di riferimento e promuovere la Sardegna alle giovani generazioni di Melbourne in Australia.

________________________________________________________________________

Aldo Aledda/Paolo Lostia Alfio Camarda 2/2/19

STUDENT EXCHANGE FOTO.jpg

Un ponte tra la Sardegna e l’Australia 

Incontro tra Paolo Lostia - Presidente del Circolo Sardo di Melbourne in Australia e Cristina Marras - Radio X Calgiari

PaulLostia_Sardegna.jpg

Paolo Lostia, Presidente della Sardinian Cultural Association di Melbourne, è stato a Cagliari nei primi del 1/2019, per siglare un accordo di scambio-studenti tra il Convitto Nazionale di Cagliari e il Marcellin College di Melbourne, si nota che un dettagliato servizio su questa iniziattiva seguirà nei prossimi giorni.

Durante la sua permanenza a Cagliari Lostia ha anche  presentare alcune iniziative, in collaborazione con il Cedise - Centro Europeo Diffusione Informazione Sardegna Estero, per aiutare i giovani australiani interessati a fare un’esperienza nella nostra isola e offrire supporto e informazioni ai sardi che volessero trascorrere un periodo in Australia.

La nostra inviata Cristina Marras l’ha incontrato per sapere di più su questa interessante iniziativa che aprirà un importante collegamento con la Sardegna.

info e link utili /  NOMIT / Ambasciata Australiana in Italia

ASCOLTA L’INTERVISTA / LISTEN TO THE INTERVIEW

http://www.radiox.it/programmi/extralive/un-ponte-tra-la-sardegna-e-laustralia-paul-lostia-a-radio-x/

Radio96.8.png

THE FEAST OF THE HOLY CROSS

"As can be seen from these photos, a great enjoyable time was had by the many who recently attended the convivial lunch, showcasing the best of both the Tuscan and Sardinian Region's cuisines, on the occasion of the “THE FEAST OF THE HOLY CROSS/ LA FESTA DELLA SANTA CROCE".

 

For the third year running, the event was organised jointly by the Toscana Social Club (TSC) and the Sardinian Cultural Association (SCA) and held at the TSC in Brunswick.

 

The SCA thanks the TSC for their impeccable cooking standards and in particular their well renowned hospitality, looking forward to the continued long standing collaboration between the two"

_MG_4370.JPG
_MG_4375.JPG
_MG_4376.JPG
_MG_4378.JPG
_MG_4379.JPG
_MG_4394.JPG
_MG_4398.JPG
image001.png
image002.png